Riciclo: come funziona e quali materiali possono essere smaltiti

Scritta il 05/05/2022
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser

Riciclo: come funziona e quali materiali possono essere smaltiti

Il riciclaggio è un processo fondamentale atto a ridurre i rischi ambientali e preservare il più possibile il territorio. Scopriamo come funziona, quali sono i protagonisti di questo procedimento complesso e quali sono i materiali che possono essere riciclati e smaltiti.

Come funziona il riciclo dei materiali 

Definiamo riciclaggio quell’insieme di strategie e metodologie atte al recupero e al riutilizzo dei rifiuti. Reimpiegare materiali di scarto destinati alla discarica, o optare per processi di trattamento per estrarre sostanze utili, è fondamentale per ridurre la quantità totale di rifiuti e diminuire così l’impatto sull’ambiente. Il riciclaggio e il riutilizzo vero e proprio costituiscono, però, solo l’ultima fase di un processo lungo e complesso.

Questo parte dal primissimo stadio, quello dedicato alla progettazione dei prodotti. Per favorire e facilitare il trattamento dei rifiuti, infatti, è necessario che questi siano costituiti da materiali biodegradabili. L’iter successivo, nonché il passaggio più importante, riguarda la raccolta differenziata: indirizzare i rifiuti verso il trattamento di smaltimento o recupero più adatto - sulla base della tipologia di materiale - è essenziale per ridurre i costi e ottimizzare i tempi in fase di riciclaggio. Il contributo del singolo cittadino è, dunque, un elemento di fondamentale importanza. L’ultima fase è nelle mani di aziende specializzate che, tramite l’utilizzo di macchinari e tecniche specifiche, si occupano di trattare correttamente i materiali estratti dai rifiuti e smaltire quelli irrecuperabili.

contattaci!

Quali sono i materiali riciclabili 

I materiali riciclabili includono tutti quei rifiuti che possono essere riutilizzati per dare vita a un nuovo oggetto o dai quali è possibile estrarre materiali utili alla costituzione di nuovi elementi. I principali materiali riciclabili sono il legno, il vetro, la carta, i tessuti, gli pneumatici, l’alluminio, l’acciaio, la plastica e i rifiuti organici. La necessità, oggi sempre maggiore, di ridurre l’impatto dei materiali di scarto sull’ambiente, ha causato la nascita di aziende specialistiche in grado di seguire correttamente e professionalmente tutto il processo di raccolta, stoccaggio, trattamento e recupero di varie tipologie di materiali.

Il loro ruolo comprende la trasformazione di rifiuti metallici e non metallici e l’estrazione delle sostanze utili alla creazione di nuovi elementi. Tra i loro compiti, inoltre, rientra la necessità di smaltire correttamente i materiali di scarto rimasti. Queste realtà sono, quindi, al centro dell’intero processo di riciclaggio. Dall’altro lato, anche il singolo cittadino può dare un piccolo contributo personale alla causa. Riutilizzare creativamente legno, vetro, carta o plastica per dare vita a originali elementi di arredamento è un’ottima modalità per sfruttare e non eliminare tutti questi materiali.

contattaci!

Se sei alla ricerca di un’azienda specializzata in riciclo di materiali di scarto, restiamo in contatto! 

Argo Metal è una realtà giovane e dinamica e situata nell’area industriale di Nuvolera. Dal 2014 si occupa di gestire i processi di cernita, stoccaggio, riciclo e commercializzazione di metalli non ferrosi, in particolare di rottami in alluminio. Se sei alla ricerca di un’azienda specializzata in riciclo di materiali di scarto, restiamo in contatto!

contattaci!

Scritta il 05/05/2022