Come avviene il ritiro di materiale di scarto

Scritta il 20/12/2021
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser

Come avviene il ritiro di materiale di scarto

Al fine di preservare il territorio e ridurre l’impatto delle organizzazioni sull’ambiente, è necessario controllare la produzione di rifiuti e procedere con il ritiro e il trattamento dei materiali di scarto. Esistono realtà specializzate che si occupano di raccogliere, riciclare e commercializzare tali elementi non pericolosi. Scopriamo, dunque, come avviene il ritiro di materiale di scarto.

Come si differenziano i materiali di scarto 

Definiamo materiali di scarto tutti quei prodotti che non vengono utilizzati per costituire il prodotto finale. La raccolta, il ritiro e il recupero di questi risulta un passaggio di fondamentale importanza al fine di non gravare sull’ambiente circostante. Raccogliere e riutilizzare i materiali riciclabili contribuisce, infatti, a ridurre l’inquinamento e rispettare così l’ecosistema.

La procedura di ritiro di rifiuti non pericolosi si differenzia sulla base della tipologia di prodotto interessato. Tale processo è controllato da aziende specializzate che si occupano, successivamente, di ridistribuire i composti recuperati sul mercato. l procedimenti prevedono l’utilizzo di specifici mezzi meccanici tra i quali carrelli elevatori e cesoie. Quest’ultime sono degli utensili costituiti da due grosse lame, utili a tagliare lastre e lamiere. È possibile suddividere i rifiuti sottoposti a trattamento in quattro macrocategorie:

rifiuti costituiti da cavi: questi vengono sottoposti a tranciatura manuale. Successivamente, utilizzando forbici o taglierini, si procede con la separazione delle frazioni di rame e alluminio dei cavi;

rifiuti costituiti da rottami ferrosi e non ferrosi: il trattamento tramite operazioni di cernita manuale o meccanica;

rifiuti costituiti da apparecchiature fuori uso e componenti non RAEE;

rifiuti identificati dal codice CER 150106.

Negli ultimi due casi si procede con la separazione delle componenti metalliche, che vengono successivamente trattate e modificate tramite l’utilizzo di cesoie manuali o meccaniche.

contattaci!

Come avviene il ritiro del materiale di scarto 

Ritirare e riutilizzare il materiale di scarto è fondamentale per preservare l’ambiente e ridurre l’impatto aziendale sul territorio. La crescente attenzione nei confronti di queste tematiche ha reso necessaria la nascita di realtà specializzate nella raccolta, gestione e trattamento dei rifiuti non pericolosi. Il compito di tali aziende parte dall’implementazione di fasi di verifica, al fine di selezionare i prodotti idonei all’ingresso in organizzazione. Non tutti i materiali, infatti, possono essere sottoposti a procedure di ritiro e reinserimento sul mercato.

La verifica analitica della non pericolosità, il controllo del codice del materiale abrasivo di scarto e le fasi di cernita o selezione del materiale sono tra le più importanti di tutto il processo. Dopo aver verificato l’adeguatezza a specifiche norme, tramite il controllo radiometrico, si procede con lo stoccaggio - la conservazione delle merci in deposito per un breve periodo - e con i trattamenti specifici. Sulla base della tipologia di materiale si differenziano i metodi di lavorazione. La fase finale consiste nella commercializzazione e ri-distribuzione dei materiali di scarto trattati.

contattaci!

Sei alla ricerca di un’azienda che si occupi del ritiro del materiale di scarto? Restiamo in contatto! 

Argo Metal è una realtà giovane e dinamica che si occupa del riciclo e della commercializzazione di metalli non ferrosi, in particolare di rottami in alluminio. La possibilità di interfacciarsi con personale qualificato con esperienza decennale nel settore ha reso l’azienda un punto di riferimento per le organizzazioni del settore metallurgico sul mercato. Se stai cercando una realtà che si occupa del ritiro e del trattamento del materiale di scarto, restiamo in contatto.

contattaci!

Scritta il 20/12/2021